Lo Scrigno Del Benessere

Integratori per Artrosi: Guida ai migliori del 2022. Funzionano?

integratori per artrosi

Stai cercando informazioni sui migliori integratori per l’artrosi? Allora sei nel posto giusto!

Gli integratori per l’artrosi utilizzano sostanze naturali che agiscono in modi diversi e sono rivolte a ridurre i dolori e a ripristinare la funzionalità delle articolazioni.

I trattamenti terapeutici comprendono: diete per ridurre il peso che grava sull’articolazione; terapie fisiche e di riabilitazione da Kiropratici e Osteopati; somministrazione di antinfiammatori naturali con azione analgesica; assunzione di sostanze che proteggono la cartilagine volti a rallentare i processi di degenerazione e a stimolare quelli di riparazione e di prodotti che migliorano la lubrificazione delle articolazioni.

Prima di approfondire cos’è l’artrosi e quali sostanze ci sono negli integratori per artrosi vediamo insieme alcuni prodotti tra i più venduti.

Di seguito trovi dunque una tabella nella quale sono stati inseriti i migliori integratori per l’artrosi del 2022, le loro principali caratteristiche e il link al sito ufficiale.

migliori integratori per artrosi

Dolor stop

5/5

SANAOS

sanaos salugea
4/5

glucosamina complex

glucosamine complex zenement
3.5/5

vegavero glucosamin

vegavero glucosamin
3.5/5

Classifica dei migliori integratori per artrosi

Di seguito invece trovi una lista completa di tutti i migliori integratori per artrosi sul mercato:

Cos’è l’artrosi

Si tratta di una malattia di tipo degenerativo che colpisce le articolazioni, ha un fattore infiammatorio ed è caratterizzata da alterazioni di tipo metabolico del condrocito, cioè della cellula della cartilagine. L’artrosi colpisce nel 20% dei casi persone di età compresa tra i 19 e i 60 anni, e per l’80% persone anziane.

Le ossa sono degli organi statici e devono articolarsi per poter rendere possibile il movimento. L’unione dei segmenti ossei vengono chiamate articolazioni. Queste, a loro volta, si dividono in:

  • Immobili: uniscono le ossa del cranio e non permettono nessun movimento;
  • Semi-mobili: gomito e ginocchio, assicurano il movimento di estensione e flessione su un unico piano;
  • Mobili: anche e spalle, i movimenti sono liberi in ogni direzione.

L’articolazione mobile è formata da cartilagini, uno spazio di liquido sinoviale, una capsula articolare e tendini.

La cartilagine articolare è un tessuto viscoso ed elastico, di un color bianco perla, formato da cellule di forma rotonda chiamati Condrociti che producono una sostanza formata da collagene e fibra elastica costituita prevalentemente da acqua e priva di sali minerali.

Il liquido sinoviale è a contatto diretto con la cartilagine articolare, ammortizza i movimenti e la nutre, scorre dentro l’articolazione e in base ai carichi o ai movimenti viene rilasciato o assorbito dalle membrane e dalle cartilagini che hanno la funzione di una spugna.

L’invecchiamento articolare, al pari di quello della pelle, viene associato a una diminuzione della produzione del liquido sinoviale.

La capsula articolare è composta da tessuto connettivo che ricopre in modo completo i due segmenti ossei esterni. Tendini e muscoli, associati alla capsula articolare permettono di aumentare la stabilità articolare.

Integratori per artrosi: cosa sono

Gli integratori per artrosi sono composti da piante con attività terapeutiche e antinfiammatorie, come ad esempio l’Artiglio del Diavolo, e ultimamente si utilizza sempre di più sostanze che proteggono la cartilagine come l’Acido Ialuronico e la Glucosamina, oppure di sostanze per reintegrare la cartilagine come il Collagene.

A cosa servono gli integratori per artrosi: effetti e benefici

Vediamo insieme quali sono le sostanze principali che compongono gli integratori per artrosi con i loro effetti e benefici per questa patologia:

  • Artiglio del Diavolo: utilizzato per curare vari problemi a carico del Sistema Osteo-Articolare. L’efficacia anti-infiammatoria e analgesica degli Harpagosidi che sono contenuti nella radice di questa pianta sono i responsabili dell’effetto antipiretico e analgesico. Impiegato da secoli dai popoli del Sud Africa, l’Artiglio del Diavolo, è particolarmente efficace nelle situazioni in cui si presenta sia l’infiammazione che il dolore come: tendiniti, artriti, artrosi, mal di denti, mal di schiena, contusioni, sciatica e cervicale.
  • Glucosamina: la carenza di questo aminozucchero è una delle cause principali dell’artrosi. L’assenza di Glucosamina provoca la distruzione della cartilagine delle articolazioni dei piedi, delle mani e delle ginocchia, le ossa sfregando tra loro provocano dolore articolare e infiammazione. Si tratta di una sostanza naturale che l’organismo ricava dal glucosio, con il passare degli anni diminuisce la capacità che il corpo ha di auto-produrla, quindi è necessario integrarla. Un integratore per artrosi con Glucosamina aiuta la ricostruzione della cartilagine e può quindi aiutare a curare l’artrite. Nonostante derivi dai gusci dei crostacei, può essere utilizzata anche dai soggetti allergici dato che l’allergene è nella carne. Gli integratori per artrosi a base di Glucosamina aiutano a ridurre i dolori articolari senza causare effetti collaterali.
  • Acido Ialuronico: è uno dei componenti principali del liquido sinoviale e dei tessuti connettivi. L’Acido Ialuronico è un glicosaminoglicano. La struttura chimica particolare dà a questo componente moltissime proprietà che lo rendono molto utile in campo estetico e medico. Molto utile per le articolazioni e la pelle grazie alla sua capacità di trattenere l’acqua all’interno dei tessuti. L’Acido Ialuronico, inoltre, prendendo parte alla formazione del tessuto connettivo e del collagene incrementa la plasticità dei tessuti e assicura l’idratazione della pelle. Oltre a tutte queste proprietà è anche un antinfiammatorio e cicatrizzante e non presenta effetti collaterali o controindicazioni.
  • Collagene: chiamato anche collageno rappresenta la proteina principale del tessuto connettivo. Il collagene rende elastici e irrobustisce molti organi e tessuti, prende parte al naturale collegamento di muscoli, articolazioni, capelli, tendini, giunture e di altre parti fondamentali del corpo. Il collagene è il principio attivo indispensabile per attivare i processi di riparazione di tutti i tessuti. Con il passare degli anni il corpo umano produce sempre meno collagene. L’assunzione di un integratore per artrosi con collagene permette quindi di riparare i tendini, i tessuti epidermici, le cartilagini e gli organi vitali rinforzando il sistema osteo-articolare e muscolare. Il collagene è un efficace aiuto nel trattamento dell’artrosi, infatti dà sollievo alle articolazioni e facilita la diminuzione del dolore.

Artrosi: un aiuto anche a tavola

Non esiste una dieta che possa guarire l’artrosi, però alcuni alimenti possono aiutare dando un piccolo aiuto e magari a non peggiorare le cose.

Prima di tutto bisogna considerare il peso per non peggiorare il logorio delle cartilagini articolari, quindi se necessario bisogna seguire un’alimentazione ipocalorica. Vediamo quali sono i principi basilari di questa dieta:

  • Introdurre una quantità di calorie adeguata, circa il 70% delle calorie normali.
  • Preferire cibi senza carboidrati raffinati e cibi integrali per evitare picchi di glicemia e insulina.
  • Inserire fibre alimentari sufficienti aiuta a controllare la glicemia e a modulare l’assorbimento dei grassi incidendo in modo positivo sui livelli di estrogeni.
  • Le calorie introdotte con i carboidrati semplici non dovrebbero superare il 15% delle calorie totali, basta eliminare i dolci e consumare circa 6 porzioni di frutta e verdura e 3 di yogurt e latte.
  • Le calorie introdotte con i grassi, invece, non dovrebbero superare il 30% delle calorie totali, prediligere quelli “buoni” cioè pesce azzurro e olio vegetale spremuto a crudo, evitare i “cattivi” oli idrogenati, saturi, bi-frazionati eccetera.

Nel caso in cui l’artrosi sia avanzata e abbia infiammato una o più articolazioni sarebbe bene aumentare l’apporto di nutrienti con funzione antinfiammatoria presenti anche negli integratori per artrite:

  • Omega-3: composti da acido docosaesaenoico (DHA), alfa linolenico (ALA) e eicosapentaenoico (EPA). Svolgono tutti azione antinfiammatoria. L’EPA e il DHA sono biologicamente attivi e si trovano in prevalenza in: sgombri, sarde, palamita, aringhe, alaccia, alletterato, aguglia, ventresca di tonno, krill, alghe eccetera. L’ALA è un po’ meno attivo ma è un precursore di EPA. Lo si trova nei grassi di alcuni alimenti con origine vegetale oppure negli oli di: semi di lino, soia, semi di lino, semi d’uva eccetera.
  • Antiossidanti: questi si distinguono in tre gruppi:
  • Vitaminici: le vitamine con potere antiossidante sono i carotenoidi (pro-vitamina A), vitamina E e vitamina C. I carotenoidi si trovano nella frutta e negli ortaggi arancioni e rossi come albicocche, melone, peperone, carote, zucca, pesca, pomodori eccetera, inoltre sono presenti nel latte e nei crostacei. La vitamina C si trova in frutta acida e verdure come mandarini, arance, limoni, pompelmo, kiwi, prezzemolo, peperone, lattuga, cicoria, cavoli, pomodori eccetera. La vitamina E si reperisce nei lipidi dei semi e gli oli relativi come il germe di mais e di grano, vinaccioli, sesamo , kiwi eccetera.
  • Minerali: selenio e zinco. Il primo è contenuto nella carne, pesce, latte e derivati, tuorlo d’uovo e alimenti arricchiti. Il secondo lo si trova nella carne, nel fegato, latte e derivati e alcuni molluschi.
  • Poli-fenolici: flavonoidi, fenoli semplici e tannini. Ne contengono una buona quantità: aglio, cipolle, ciliegie, agrumi, melograno, frutti di bosco, uva, vino, caffè, semi oleosi, tè, cacao, cereali integrali, leguminose eccetera.

Tra i cibi da non mangiare o limitare il più possibile c’è il cibo da fast food, gli snack salati o dolci, l’alcool, pane, pasta, salumi, carne e pesce grasso eccetera.

Quando prendere gli integratori per artrosi: dosaggio e approccio corretto

Con l’avanzare degli anni il corpo diminuisce progressivamente la produzione di collagene, glucosamina e altre sostanze importanti per mantenere le ossa, le articolazioni, le cartilagini e i tessuti connettivi in perfetta salute.

Possono quindi presentarsi tutti quei piccoli dolori legati ad un principio di artrosi. Diventa essenziale andare ad assumere integratori per artrosi che aiutano a riportare nell’organismo queste preziose sostanze.

Per avere un approccio corretto verso questi prodotti è essenziale la conoscenza del prodotto, ma non solo. In caso di problemi alle articolazioni o dolori è importante parlarne con il proprio medico che, attraverso alcuni esami può capire meglio di cosa si necessita e consigliare il prodotto più adatto. In questi casi il fai da te è sempre sconsigliato!

Per quanto riguarda il dosaggio è sempre bene attenersi scrupolosamente alle dosi consigliate sul bugiardino o sulla confezione e non superarle.

Gli integratori per artrosi fanno male? Possibili effetti collaterali e controindicazioni

Di norma gli integratori per artrosi sono ben tollerati. Come abbiamo visto in questo articolo gli elementi principali per combattere l’artrosi sono prodotti dal nostro organismo, ma è sempre bene non abusarne attenendosi alle dosi indicate. 

Anche se si tratta di prodotti naturali può sempre verificarsi qualche effetto indesiderato legato magari a un’allergia o intolleranza a uno o più degli ingredienti, o eccipienti, presenti nell’integratore.

Le controindicazioni sono legate a fattori soggettivi, patologie o cure farmacologiche che possono interferire con gli ingredienti dell’integratore per artrosi. Per questo motivo il consiglio di chiedere un consulto al proprio medico prima di iniziare a prendere un integratore, specie se le patologie non sono transitorie.

Le persone con alterazioni delle funzioni epatiche, biliari o di calcolosi delle vie biliari e le donne in gravidanza o che allattano al seno non dovrebbero assumere integratori per artrosi.

Migliori integratori per l’artrosi a confronto: recensioni e guida alla scelta

Miglior integratore per l’artrosi: Glucosamina Complex

Glucosamina e Condroitina sono componenti naturali delle cartilagini articolari, del tessuto connettivo e delle ossa. 

Formulato con MSM, vitamina C, Artiglio del Diavolo e Zinco aiuta a ridurre il dolore, la rigidità articolare e il gonfiore agevolandone la mobilità e la flessibilità. 

integratori per artrosi opinioni

Questo integratore è adatto per vegetariani e vegani perché la Glucosamina e la Conditrina vengono ottenute da fermentazione vegetale e non come spesso accade da scarti animali. 

Ogni compressa contiene 400mg di Condroitina, 500mg di Glucosamina, 500mg di MSM e 250mg di Artiglio del Diavolo. La confezione contiene 180 capsule e la dose giornaliera raccomandata è di tre capsule al giorno.

JeaKen Glucosamina Solfato

La glucosamina è naturalmente presente nella cartilagine. Questo prodotto aiuta a costruire e rinforzare le cartilagini. 

Con il passare degli anni il corpo produce e immagazzina sempre meno la glucosamina, per questo è importante integrarla. 

integratori per artrite e artrosi

Glucosamina Solfato (clicca qui per scoprire il prezzo), contiene 1500mg di principio attivo. La confezione contiene 365 compresse, un intero anno di fornitura in comode compresse facili da deglutire. 

Glucosamina Solfato è adatto a chi segue uno stile di vita vegetariano o vegano.

Flogofit

Integratore alimentare per contrastare la condropatia e il dolore e l’infiammazione associati. Flogofit è formulato con: Collagene parzialmente idrolizzato di tipo II, Acido Ialuronico, Glucosamina, Vitamina C e D3, Curcuma, Pepe nero e Condroitin solfato A.

Flogofit (clicca qui per scoprire il prezzo)è stato formulato con ingredienti attivi funzionali che sono in grado di svolgere un’azione sinergica che è in grado di contrastare la condropatia, degradazione delle cartilagini, e i processi artrosici di tipo degenerativo. 

classifica migliori integratori per artrosi

Flogofit è utile in tutti i casi in cui si verifica un fabbisogno aumentato dei suoi componenti. I suoi ingredienti sono appositamente studiati, Flogofit è antiossidante, contribuisce a mantenere ossa, cartilagini e muscoli in perfetta salute e funzionalità. 

La confezione contiene 30 compresse rivestite da 1g, la dose giornaliera raccomandata è di una compressa da assumere preferibilmente lontana dai pasti.

CurcuDyn

CurcuDyn è un integratore alimentare per cartilagini, tendini e articolazioni a base di curcuma. Con il passare degli anni le articolazioni perdono la loro flessibilità. 

Gli atleti, o chi svolge per lungo tempo gli stessi movimenti le articolazioni posso diventare molto sensibili, anche nei giovani. CurcuDyn è stato formulato appositamente per muscoli, articolazioni e cartilagini flessibili con estratto di curcuma bio-ottimizzato

migliore integratore per artrosi

In India la curcuma viene utilizzata da millenni come pianta medicinale. La curcuma contiene curcuminoidi, la curcumina è la più importante, inoltre è ben tollerata è può essere usata tutti i giorni non superando i 12 grammi. CurcuDyn non contiene lattosio e glutine. 

La confezione contiene 60 capsule e la dose giornaliera raccomandata è di 2/4 capsule al giorno. Due capsule contengono 100mg di curcumina.

FS Boswellia Serrata

La Boswellia è conosciuta anche come incenso indiano, è estratto dall’albero di Boswellia Serrata, la resina di quest’albero è utilizzato da secoli. 

integratori per artrosi classifica

FS Boswellia Serrata, non contiene glutine, latticini e allergeni ed è adatto a chi segue una dieta vegana e vegetariana. 

Ogni capsula contiene 2000mg di principio attivo. Il flacone contiene 240 capsule e la dose giornaliera è di una compressa. Questo integratore è privo di OGM e contiene solo farina di riso integrale come riempitivo.

1 commento su “Integratori per Artrosi: Guida ai migliori del 2022. Funzionano?”

Lascia un commento

Lo Scrigno Del Benessere
Lo Scrigno Del Benessere

Il blog ideale per la tua salute e il benessere di tutti i giorni

5/5 - (1 vote)