Lo Scrigno Del Benessere

Integratori per Acufeni: Guida ai migliori del 2022. Funzionano?

integratori per acufeni

Stai cercando informazioni sui migliori integratori per acufeni? Allora sei nel posto giusto!

Di seguito trovi una tabella nella quale sono stati inseriti i migliori integratori per acufeni del 2021, le loro principali caratteristiche e il link al sito ufficiale.

migliori integratori per acufeni

ginko biloba life extension

acufeni ginko bilboa
5/5

acuval audio

acuval audio
4/5

ginko biloba nutracle

ginkgo biloba vegavero
3.7/5

ginko biloba tintura madre

tintura madre ginko bilboa
3.7/5

Classifica dei migliori integratori per acufeni

Di seguito invece trovi una lista completa di tutti i migliori integratori per acufeni presenti sul mercato:

Migliori integratori per acufeni a confronto: recensioni e guida alla scelta

Gli acufeni sono dei fenomeni neurologici che possono insorgere per svariati motivi. Primo tra tutti il naturale processo di invecchiamento, che limita la capacità dei capillari di ossigenare correttamente alcune zone del cervello, collegate all’orecchio. 

È possibile contrastarli? Sì, mettendo in atto alcune strategie. Che prevedono da un lato il miglioramento della circolazione e dell’ossigenazione del sangue e dall’altro la regolamentazione dei valori di pressione sanguigna.

In questo, dei buoni integratori per acufeni possono sicuramente aiutare. Vediamo insieme quali sono i migliori disponibili attualmente sul mercato.

Integratori per acufeni: quali sono i migliori?

Come disclaimer introduttivo ti ricordiamo che l’acufene è spesso un fenomeno assolutamente fisiologico. Dipende da tante cause e, nella maggior parte dei casi, non è spia di nessuna patologia particolare. 

Tuttavia, se il problema è ingravescente, continuo, limita le tue attività quotidiane o abbassa la qualità della tua vita, il consiglio principale è sempre quello di parlarne con il tuo medico di fiducia. 

A volte, infatti, soffrire continuamente di acufeni può essere correlato a problemi legati ai valori di pressione sanguigna. Che possono essere tranquillamente trattati, eliminando anche il problema di acufene con semplici cure farmacologiche dietro prescrizione medica.

Miglior integratore per acufeni: Life Extention Ginko Biloba

Un prodotto che contiene un ingrediente utilizzato fin da tempi antichissimi come medicinale nella medicina alternativa delle culture oceaniche (clicca qui per scoprire il prezzo).

Il Ginkgo Biloba viene estratto da una pianta ed è totalmente naturale. Ha davvero tante funzioni benefiche sull’organismo ma, prima tra tutti, un potentissimo effetto antiossidante. Il che significa che distrugge i radicali liberi. 

Che sono le sostanze di scarto del metabolismo cellulare, responsabili dell’invecchiamento dell’organismo.

miglior integratore per acufeni

Perché questo, tra tutti gli integratori natuali per acufeni è considerato uno dei migliori in assoluto? Perché agisce sulla causa del problema e non sul sintomo.

Rafforza i capillari, aiutandoli a trasportare più agevolmente il sangue ossigenato anche nei tessuti più lontani dal cuore come, appunto, l’orecchio. Inoltre ha un effetto rigenerante sui mitocondri, che sono i propulsori delle cellule.

Tieni conto che migliorare la circolazione capillare significa avere a disposizione, anche per il cervello, più sangue ossigenato. 

Questo non solo aiuta a prevenire e risolvere il problema degli acufeni ma ha altri effetti benefici. Ad esempio aiuta ad avere facoltà cognitive più lucide, migliora la memoria, protegge la vista e la sensorialità in generale, permette di sopportare meglio lo stress e quindi di avere meno stanchezza mentale. 

Questo integratore fa per te se, oltre ai fastidiosi acufeni hai spesso difficoltà di concentrazione, ti distrai spesso mentre esegui lavori d’intelletto, fatichi a memorizzare cose e concetti o, semplicemente, ti senti stanco e stressato mentalmente. 

Non esiste un dosaggio specifico per l’assunzione giornaliera di Ginkgo Biloba ma una capsula al giorno è stata ritenuta sufficiente ad apportare notevoli miglioramenti già nei primi giorni di utilizzo del prodotto. 

Il consiglio è di assumerla al mattino, così da poter beneficiare dell’effetto fin dall’inizio della giornata. Questo integratore è adatto anche a celiaci, vegani e soggetti intolleranti al lattosio.

Acuval Audio

Qui siamo nell’ambito della specificità per quanto riguarda gli integratori alimentari per acufeni in quanto questo prodotto (clicca qui per scoprire il prezzo)mira proprio a migliorare la capacità uditiva e a contrastare i processi cognitivi che provocano l’acufene.

Si tratta di bustine da sciogliere in acqua, o in un’altra bevanda a piacere preferibilmente senza caffeina né zuccheri.

integratori per acufeni funzionano

Ne va presa una bustina ogni sera, prima di andare a dormire. Perché? Perché di notte, durante il sonno, il cervello è più reattivo e mette in atto dei processi di auto-guarigione e rigenerazione. In questo modo si ottiene il massimo beneficio dall’effetto del prodotto.

Questo integratore è molto completo. Infatti contiene melatonina, che aiuta a dormire bene e promuovere così il rilassamento e la rigenerazione del cervello, il coenzima Q10 che è considerato uno dei migliori principi attivi anti-invecchiamento e il Ginkgo Biloba, un prodotto naturale estratto dalla preziosa pianta che ha forti poteri antiossidanti.

Inoltre, è impreziosito con vitamina E e tutto il complesso delle vitamine B che supportano il metabolismo e il turn-over cellulare, donando così un totale beneficio anti-età a tutto l’organismo.

È il prodotto che dovresti scegliere se hai superato i cinquant’anni e vuoi contrastare, parallelamente, tutti i sintomi derivanti dall’avvicinarsi della menopausa o dell’andropausa. E se desideri aiutare il tuo organismo, in generale, a mantenersi giovane e sano.

Naturalma Ginkgo

Dall’esperienza di Naturalma, un brand conosciuto nel settore della fitoterapia per la sua serietà e la sua efficacia, nasce questo integratore per acufeni (clicca qui per scoprire il prezzo), sotto forma di tintura madre.

Vuol dire che è un concentrato puro di principio attivo, non diluito in acqua e senza zucchero che, in molti casi, diminuisce l’efficacia dei prodotti.

integratore acufeni opinioni

L’integratore si assume in gocce, il dosaggio è di 40 gocce al giorno.

Si può anche utilizzare su un fazzoletto da appoggiare sul cuscino, e questo è l’uso ideale per bambini e neonati, che possono tratte beneficio dagli effluvi benefici della tintura madre per favorire il sonno, la tranquillità e stimolare le loro reazioni cognitive in crescita.

È il prodotto ideale per te se vuoi beneficiare del principio attivo anti-acufene e di miglioramento del benessere psicofisico ma desideri un prodotto assolutamente naturale e privo di qualsiasi rischio e/o controindicazione.

Se sei incita, in allattamento, se sei un soggetto sensibile e quindi soffri di problemi di allergia, questo è sicuramente uno degli integratori che puoi assumere tranquillamente.

Perfetto anche se stai assumendo dei farmaci e desideri un integratore che non interferisca con gli altri principi attivi di cui hai bisogno. Valido per tutti: intolleranti, vegani, celiaci.

Naturacle Ginkgo Biloba

Un prodotto simile a quello appena descritto ma più potente. Infatti, ogni capsula di Naturacle Ginkgo Biloba contiene ben 400 mg di principio attivo.

Le istruzioni raccomandano di assumerne sei compresse al giorno, così da raggiungere la ragguardevole cifra di 2400 mg di principio naturale.

integratore per acufeni naturale

Gli effetti di questo integratore sono pressoché immediati. Assumere una dose così importante di questo ingrediente naturale permette immediatamente di apprezzare la sua capacità di schiarire la mente, donare energia intellettiva, risvegliare dal torpore e infondere voglia di fare e proattività.

A lungo termine è efficace contro tutti i sintomi da stanchezza cerebrale e da stress, inclusi gli acufeni. Inoltre è da considerarsi un prodotto anti-age grazie alla sua potente azione anti-radicali liberi.

Questo è l’integratore ideale per te se stai attraversando un periodo di forte stress, se soffri anche di depressione o apatia, se ti senti costantemente stanco e demotivato e se oltre al disturbo auricolare pensi di aver bisogno di una vera e propria scarica di energia per la tua mente.

Contiene solo ingredienti vegetali, è gluten free, senza lattosio e adatto anche a chi segue la filosofia vegana. 

Solgar Fitoginkgo

Solgar, è leader nel settore della fitoterapia e degli integratori fitoterapici in quanto i suoi prodotti sono presenti sul mercato da tantissimo tempo e hanno sempre riscosso un grande successo.

Anche in questo caso basta assumere una capsula al giorno, preferibilmente al mattino, per ottenere tutti i benefici del principio attivo, presente in dose massiccia.

Queste compresse, nello specifico, contengono polvere pura di radice di Ginkgo Biloba, il che lo rende ancora più efficace e assimilabile.

integratore per acufeni solgar

Ti consigliamo di scegliere questo specifico integratore se hai bisogno di migliorare la tua memoria, oltre che di combattere il fenomeno degli acufeni.

Infatti, questo integratore è stato proprio messo a punto per aiutare a mantenere giovani, attivi e vivaci gli scambi neuronali e le sinapsi che, a volte, possono subire dei rallentamenti per motivi quali lo stress, il troppo lavoro, un periodo di studio intenso, il cambio di stagione, l’avvento della menopausa, il periodo mestruale, la crescita o una convalescenza. 

Questo prodotto contiene esclusivamente ingredienti naturali quindi è indicato anche per vegani, celiaci e intolleranti al lattosio.

Integratori per acufeni: cosa sono 

Come abbiamo visto, gli integratori per acufeni sono prodotti naturali, che fanno parte della fitoterapia e dell’erboristeria, che contengono principi attivi derivati da piante e, in alcuni casi, vitamine aggiuntive. 

Questo li rende molto efficaci sia per andare a sopperire ad eventuali carenze alimentari sia per apportare un principio attivo naturale che miri a migliorare una condizione causata dallo stress o dal normale processo di invecchiamento fisiologico. 

Nella fattispecie, gli integratori contro gli acufeni puntano a migliorare la capacità cognitiva e la circolazione dei capillari. Che, con il passare del tempo, sono due cose che subiscono un naturale rallentamento e una degradazione fisiologica. 

Precisamente, il Ginkgo Biloba, ingrediente contenuto in tutti gli integratori proposti, è famoso per la sua capacità di contrastare l’azione nociva dei radicali liberi. Cosa sono? Il materiale di scarto del metabolismo cellulare. 

Quando una cellula si nutre, di elementi nutritivi ed acqua, poi rilascia nell’organismo delle tossine. Queste tossine sono le responsabili dell’invecchiamento: è colpa loro se compaiono le prime rughe, i primi capelli bianchi e se tutti i nostri organi, anno dopo anno, perdono reattività e funzionano sempre più lentamente.

Contrastare i radicali liberi vuol dire prendere tempo, rendere l’invecchiamento un processo più lungo. Di conseguenza, si riuscirà a mantenere un aspetto giovanile e una mente brillante anche fino alla terza età.

A cosa servono gli integratori per acufeni: effetti e benefici

Gli integratori acufeni servono ad agire sulle cause che provocano il fastidioso fenomeno degli acufeni, in quanto:

  • migliorano la circolazione, quindi permettono di far circolare nel sangue, e di conseguenza nel cervello, più ossigeno;
  • contrastano l’effetto dei radicali liberi e liberano l’organismo dalle loro tossine;
  • rimandano il processo di invecchiamento fisiologico con un’azione anti-età molto efficace;
  • favoriscono il rinnovamento cellulare;
  • aiutano le cellule del cervello a essere più reattive, quindi supportano le sinapsi, la memoria e la lucidità mentale;
  • diminuiscono l’impatto dello stress cerebrale;
  • contrastano la stanchezza mentale.

Tutto questo aiuta a tenere sotto controllo gli acufeni.

Ciò significa che:

  • si avranno meno episodi di acufene al giorno;
  • gli acufeni dureranno meno e saranno meno intensi.

Un bel risultato se pensiamo che, in genere, l’acufene non ha una cura specifica e, quasi sempre, è un problema con il quale si deve necessariamente imparare a convivere, gestendolo nella maniera migliore.

Quando prendere integratori per acufeni: dosaggio e approccio corretto

Se si soffre di acufeni forti e ricorrenti bisogna sempre chiedere un consulto medico, per scartare l’ipotesi che il sintomo dipenda da una qualche patologia retrostante. 

Se la visita risulta negativa e, quindi, siamo in presenza di un acufene idiopatico, cioè senza nessuna causa patologica, allora l’assunzione di un integratore per acufene potrebbe davvero fare la differenza e migliorare, o risolvere, la situazione.

Gli integratori acufeni sono consigliati nei seguenti casi:

  • episodi di acufene senza nessuna patologia che lo possa giustificare;
  • periodi di stanchezza mentale;
  • situazioni in cui si lavora o studia tanto oppure ci si sente sottopressione per qualsiasi motivo;
  • quando si fa fatica a dormire la notte e, di conseguenza, si resta sfasati e di malumore per tutto il giorno;
  • difficoltà di concentrazione;
  • problemi di memoria;
  • a partire dai cinquant’anni, come prevenzione;
  • all’arrivo della menopausa o dell’andropausa.

Gli integratori per acufeni fanno male? Possibili effetti collaterali e controindicazioni

L’estratto di Ginkgo Biloba può fare male e provocare reazioni avverse in un solo, unico caso: se il soggetto che lo assume ha un’allergia specifica verso questo principio attivo. 

Fino ad oggi la letteratura scientifica non ha riportato nessun caso in questo senso, in quanto si tratta davvero di un elemento totalmente naturale e che non fa male. 

In ogni caso, è bene sospendere l’uso dell’integratore per acufeni e sentire il parere del medico se dovessero presentarsi questi sintomi:

  • problemi gastrointestinali;
  • rush cutaneo di qualunque genere.

Non esistono controindicazioni all’uso di integratori con Ginkgo Biloba. Possono essere assunti anche in gravidanza, allattamento, età pediatrica. 

Se si stanno assumendo altri farmaci o si soffre di gravi patologie, per sicurezza, è sempre meglio chiedere consiglio al farmacista o al medico prima di iniziare la terapia con qualsiasi tipo di integratore.

Qualche consiglio in più contro l’acufene

Assumere integratori per acufeni, come abbiamo detto, è senza dubbio un’ottima strategia per contrastare questo fastidioso fenomeno. Ci sono, però, altre cose da poter provare a supporto dell’integrazione che, in genere, danno buoni risultati:

  • mantenere la pressione a livelli accettabili quindi cercare di fare scelte salutari a tavola e mantenere un buon livello di attività fisica quotidiana;
  • bere molto, perché anche la disidratazione influisce sulle cognizioni e, di conseguenza, può provocare acufene;
  • evitare di stressarsi eccessivamente a livello mentale, facendo delle pause ogni 2-3 ore di lavoro intellettivo;
  • dormire almeno 6/8 ore per notte per permettere al cervello di rigenerarsi e ricaricarsi;
  • evitare di ascoltare musica in cuffia a volume troppo alto;
  • cercare di evitare ambienti troppo rumorosi quindi attenzione al volume della TV o a stazionare per lunghe ore in bar, salotti, luoghi dove le persone parlano a voce troppo alta.

Lascia un commento

Lo Scrigno Del Benessere
Lo Scrigno Del Benessere

Il blog ideale per la tua salute e il benessere di tutti i giorni

5/5 - (2 votes)