Lo Scrigno Del Benessere

Integratori Fegato: Guida ai migliori del 2021. Funzionano?

integratori fegato

Stai cercando informazioni sugli integratori per migliorare in maniera naturale la salute del tuo fegato? Allora sei nel posto giusto!

Di seguito trovi una tabella nella quale sono stati inseriti i migliori integratori per il fegato del 2021, le loro principali caratteristiche e il link al sito ufficiale.

migliori integratori fegato

salugea epasal

epasal
5/5

cardo mariano vegavero

cardo mariano vegavero
4/5

CARDO MARIANO TINTURA MADRE​

cardo mariano tintura madre
3.6/5

lebervital pro

3.5/5

Classifica dei migliori integratori per il fegato

Di seguito, invece, trovi una classifica con i migliori integratori per il fegato disponibili attualmente online:

Migliori integratori per il fegato del 2021 a confronto: recensioni e guida alla scelta

È l’organo più voluminoso di tutta la cavità addominale, e svolge funzioni indispensabili alla sopravvivenza: si tratta del fegato, una ghiandola di grandi dimensioni, posizionato nella parte superiore destra del corpo.

Di forma approssimativamente triangolare e di colore rosso-bruno, il fegato è formato da due lobi principali (destro e sinistro), ciascuno dei quali è suddiviso in 8 segmenti contenenti circa 1000 lobuli.

La sua struttura istologica è costituita da moltissimi epatociti, che sono cellule in grado di rimanere in vita soltanto 5 mesi, per poi essere sostituite con elementi nuovi.

Questo frequente turn-over si spiega poiché le funzioni dell’organo sono altamente specializzate e la quantità di sangue che lo attraversa è elevatissima (circa il 13% del sangue globale del corpo). Pertanto le sue cellule devono essere cambiate spesso.

Le principali funzioni di questo organo sono le seguenti:

  • produzione del glucosio (processo di gluconeogenesi);
  • controllo della concentrazione di glucosio nel sangue (glicemia);
  • sintesi della bile (che viene in parte utilizzata e in parte depositata nella colecisti);
  • sintesi degli acidi grassi (trigliceridi);
  • sintesi del colesterolo;
  • distruzione degli eritrociti;
  • produzione di fibrinogeno e trombina (fattori della coagulazione);
  • demolizione delle tossine;
  • catabolismo di aminoacidi e proteine;
  • biosintesi di aminoacidi essenziali;
  • deposito di glicogeno.

Complessivamente questo organo partecipa a tutte le funzioni dell’organismo, contribuendo a garantire il suo benessere fisiologico.

In alcune condizioni possono insorgere alcuni disturbi metabolici di varia gravità, che si manifestano con la comparsa di itterizia, dolore addominale, nausea, episodi di vomito, perdita di peso corporeo e malessere generalizzato.

Nella maggior parte dei casi si tratta di epatite, una sindrome infiammatoria che, se non viene adeguatamente curata, può evolvere in cirrosi epatica.

Per evitare simili situazioni è necessario evitare tutti i fattori eziologici responsabili di tali patologie, curando il regime alimentare, evitando il consumo di bevande alcoliche, monitorando l’impiego di farmaci e cercando di evitare tutte le cause di steatosi epatica.

Anche l’utilizzo di integratori si è rivelato un prezioso supporto, in grado di mantenere l’organo in buona salute, minimizzando tutti i fattori predisponenti.

Miglior integratore per il fegato: Salugea Epasal

Questo preparato innovativo  (clicca qui per scoprire il prezzo), ottenuto miscelando in maniera bilanciata alcuni principi attivi vegetali, si conferma un eccellente rimedio per consentire una completa ed efficace depurazione epatica.

I suoi componenti sono:

  • cardo mariano, da tempo utilizzati come epatoprotettori, gli estratti di questa pianta svolgono una notevole attività detossificante sulle sostanze nocive che vengono filtrate del fegato;
  • carciofo, gli elementi attivi contenuti nel vegetale sono in grado di prevenire la formazione di calcoli biliari purificando l’organo da residui azotati prodotti in seguito a catabolismo proteico;
  • fumaria, è una pianta particolarmente efficace per eliminare spasmi dolorosi dell’apparato intestinale, soprattutto in presenza di sostanze tossiche da eliminare. Essa si rivela un ottimo rimedio anche per molte forme infiammatorie del fegato, dato che potenzia le funzioni del sistema immunitario;
  • filanto, che entra in azione in presenza di restringimento dei dotti biliari e quando si manifestano fenomeni di insufficienza funzionale dell’organo;
  • olivattiva, consistente in un estratto secco di foglie di olivo, dotato di elevate proprietà antiossidanti e anti-radicaliche, che partecipano alla disintossicazione e stimolazione dell’organo.

integratori per depurare il fegato

Il punto di forza di questo integratore per fegato grasso è senza dubbio la sua efficacia non soltanto come antiossidante, ma anche per eliminare le tipiche manifestazioni della steatosi epatica e di alcune forme di epatite.

Grazie al mix bilanciato dei suoi ingredienti, Salugea Epasal riesce a compensare gli squilibri funzionali epatici, contribuendo a regolare la pressione arteriosa, a ottimizzare i livelli di trigliceridi plasmatici e a velocizzare i processi metabolici.

L’integratore, formulato specificamente per depurare gli epatociti, svolge anche altre importanti funzioni, precisamente:

  • elimina scorie e tossine;
  • depura il sangue,
  • rigenera l’organismo;
  • controlla i processi metabolici di grassi e zuccheri;
  • minimizza la formazione di edemi e gonfiori in seguito alla regolazione del circolo linfatico;
  • migliora la produzione e la disponibilità di energia.

La posologia di questo integratore per depurare il fegato prevede l’assunzione di una capsula a metà mattina e un’altra a metà pomeriggio, preferibilmente lontano dai pasti e con abbondante acqua.

È possibile anche fare impiego dell’integratore durante i pasti per favorire i processi digestivi avendo cura di proseguire la terapia per almeno 3 mesi, intervallando 5 giorni di sosta ogni 25 di cura.

La casa produttrice consiglia di ripetere il trattamento almeno due volte all’anno, preferibilmente in primavera e in autunno al cambio di stagione.

Il prodotto, che è disponibile su Amazon, attualmente è in vendita con uno sconto del 20%.

Zerocol

È un integratore formulato specificamente per abbassare la concentrazione di colesterolo nel sangue, migliorando quindi la funzione cardiovascolare.

Si tratta di un integratore realizzato con ingredienti 100% naturali, testati scientificamente, che sono:

  • riso rosso, è un cereale in grado di assorbire quasi completamente la frazione LDL di colesterolo plasmatico. Questo composto trova largo impiego nella terapia ipocolesterolemizzante poiché risulta molto più efficace delle medicine tradizionali;
  • carciofo che grazie all’acido clorogenico, riesce ad abbassare drasticamente il quantitativo di colesterolo circolante;
  • rosmarino, i cui estratti secchi sono dotati di notevoli proprietà antiossidanti, che combattono i radicali liberi e regolano il metabolismo fisiologico del fegato ottimizzandone le prestazioni.

miglior integratore fegato

Come è noto, il colesterolo non deve superare il limite soglia di 200 mg/dL, poiché al di sopra di tale valore può provocare l’insorgenza di placche ateromatose, che sono i principali fattori predisponenti di ictus e infarto del miocardio.

ZeroCol (clicca qui per scoprire il prezzo)si rivela un valido supporto sia per chi è affetto da ipercolesterolemia sia per chi desidera prevenire questo disturbo mantenendo in buona salute i vasi e il cuore.

Il prodotto agisce sfruttando l’attività sinergica dei suoi componenti e in particolare la monacolina K, che è il principio attivo naturale contenuto nel riso rosso.

Questa molecola agisce selettivamente nei confronti della frazione LDL (colesterolo cattivo), aumentando la sua eliminazione e bloccandone i processi sintetici.

L’innovativa formulazione di questo integratore naturale per il fegato consente di sfruttare al massimo le potenzialità della monacolina K, che si caratterizza per un’elevata biodisponibilità, molto superiore a quella di altri integratori.

Il prodotto è in vendita presso il sito ufficiale dove è presente un modulo di contatto che deve essere compilato per effettuare l’ordine.

L’integratore, che attualmente è in vendita con uno sconto del 50%, viene recapitato rapidamente a domicilio senza nessuna spesa di spedizione.

SanaExpert LeberVital Pro

LeberVital Pro (clicca qui per scoprire il prezzo), non viene impiegato soltanto per migliorare le prestazioni del fegato ma anche per l’apparato renale, organi che funzionano in sinergia e che sono coinvolti nei medesimi processi vitali.

Grazie alla miscela di estratti naturali, questo rimedio è in grado di stimolare la funzione digestiva ottimizzando la salute di fegato e reni.

integratori per disintossicare il fegato

Il suo meccanismo d’azione non si limita soltanto a questi organi ma coinvolge anche la colecisti, particolarmente sensibile all’azione del cardo mariano, del carciofo e del tarassaco.

I suoi ingredienti sono:

  • cardo mariano, controlla lo stato di benessere degli epatociti danneggiati in seguito ai vari processi metabolici, stimolando la disintossicazione e l’eliminazione delle scorie;
  • carciofo, i suoi estratti potenziano la rigenerazione cellulare facilitando il turnover degli epatociti;
  • curcuma, stimola la produzione di bile, controllando anche lo stato funzionale della cistifellea, che funge da deposito della bile non utilizzata durante i processi digestivi;
  • tarassaco, svolge una potente azione disintossicante e contribuisce a minimizzare la produzione di grasso tipica della steatosi epatica;
  • vitamina C, viene estratta dall’acerola, un vegetale estremamente ricco di sostanze antiossidanti, indispensabili per rallentare i processi di invecchiamento degli epatociti.

La posologia di SanaExpert LeberVital è di 2 capsule al giorno da assumere durante uno dei tre pasti principali con elevati quantitativi di acqua.

Il punto di forza di questo integratore deriva dalla sua efficacia, sia sul fegato che sulla colecisti, derivante da una sinergia funzionale.

Il prodotto è consigliato per chi attribuisce grande importanza alla prevenzione e per chi apprezza particolarmente i preparati di origine vegetale.

Liver Active Complex Vegavero

Il punto di forza di questo integratore depurativo per fegato è il complesso vegetale attivo a base di cicoria, carciofo, tarassaco e curcuma, associati alla colina.

Il fegato è un organo molto voluminoso che viene attraversato da una quantità di sangue pari a oltre il 10% di quello totale: significa che ogni minuto esso depura quasi un litro e mezzo di sangue.

Questo meccanismo d’azione, che risulta indispensabile alla sopravvivenza, contribuisce ad affaticare l’organo, soprattutto quando viene richiesta anche una depurazione e inattivazione dei farmaci, infatti è proprio il fegato a presiedere la depurazione del sangue eliminando da esso tutte le sostanze nocive al benessere dell’organismo.

integratore per fegato grasso

Quando viene danneggiato, il fegato può provocare alcune conseguenze che si manifestano con la comparsa di ittero, colorazione marrone dell’urina, disappetenza, nausea e vomito, crampi addominali, meteorismo e affaticamento generalizzato.

In questi casi è consigliabile riequilibrare le funzioni vitali dell’organo, non soltanto seguendo un programma dietetico adeguato, ma anche facendo uso di integratori specifici come Liver Active.

Grazie al bilanciato dosaggio dei suoi ingredienti e alla formulazione in polvere contenente elementi bioattivi e integri tra cui i curcuminoidi (curcuma), i flavonoidi (cicoria) e la colina, l’integratore ripristina il normale funzionamento del fegato e la sua attività sul metabolismo glucidico e lipidico.

Considerato uno dei più efficaci epatoprotettori di origine vegetale, questo rimedio consente di migliorare la funzione epatica e il benessere globale dell’organismo.

La formula brevettata di questo integratore depurativo del fegato rispetta attentamente i rapporti di estrazione compresi da 4:1 a 10:1, che rappresentano la formulazione maggiormente utilizzata in ambito nutraceutico.

Il prodotto è completamente vegano poiché contiene eccipienti vegetali ed è privo di additivi, coloranti e conservanti artificiali.

La posologia consigliata è di 2 capsule al giorno, da assumere in due momenti oppure insieme a seconda delle singole esigenze.

Le capsule, che contengono un estratto polverizzato del fitocomplesso, sono facilmente deglutibili per il rivestimento in cellulosa inerte.

Il prodotto è disponibile su Amazon.

Cosa sono gli integratori per il fegato: opinioni

Gli integratori fegato sono prodotti realizzati con ingredienti 100% naturali, il cui ruolo è quello di depurare, depurare e supplementare le funzioni epatiche.

Essendo formulati unicamente con principi attivi naturali e quindi biocompatibili, questi integratori vengono accettati dall’organismo senza problemi di rigetto.

La loro efficacia è strettamente condizionata dal tipo di ingredienti che contengono e dallo stato di salute del fegato.

Le opinioni dei consumatori sono quasi tutte concordi sul fatto che i principi attivi di questi prodotti garantiscono un’elevata efficacia sia nell’immediato che nel lungo periodo.

Proprio per questo lo schema posologico prevede tempi piuttosto lunghi, con dosaggi limitati.

Questa caratteristica dipende dall’elevata selettività e concentrazione dei principi attivi contenuti nei preparati, che possono essere monocomponenti oppure complessi.

Secondo la maggior parte delle opinioni, la formulazione che meglio si adatta alle attuali condizioni di vita è quella della composizione multipla, poiché è possibile sfruttare gli effetti benefici di una miscela di sostanze che agiscono in sinergia.

A cosa servono gli integratori per il fegato: effetti e benefici

I principali effetti garantiti da questi integratori sono:

  • migliorare i processi digestivi;
  • depurare il fegato;
  • minimizzare la sua intossicazione durante lo svolgimento delle funzioni fisiologiche;
  • ottimizzare la circolazione sanguigna attraverso l’organo;
  • controllare la secrezione biliare.

Il principale beneficio offerto da prodotti del genere è quello di essere 100% naturali, sicuri, privi di effetti collaterali ed efficaci.

Una volta identificato l’integratore più adatto alle proprie esigenze, è consigliabile utilizzarlo per un periodo di tempo continuativo, per avere la certezza di proteggere completamente il fegato.

Sicurezza, assenza di effetti collaterali, elevata biodisponibilità, selettività ed efficacia sono i principali requisiti di questi integratori, che di norma vengono affiancati alle terapie tradizionali quando il fegato mostra prestazioni inadeguate.

L’assunzione degli integratori (indipendentemente dallo stato di salute del soggetto) è fortemente influenzata dalle condizioni di benessere, età, peso corporeo e stato patologico del fegato.

Quando prendere gli integratori per il fegato: dosaggio e approccio corretto

A seconda della loro specifica formulazione, gli integratori fegato possono essere assunti durante i pasti o lontano da essi.

L’approccio più corretto per seguire un ciclo integrativo con prodotti simili è quello di attenersi scrupolosamente alle indicazioni riportate sulla confezione, senza superarle poiché in questo caso potrebbero manifestarsi reazioni avverse.

Come terapia d’attacco, può essere utile incominciare con un dosaggio superiore a quello normale, che non deve essere prolungato per più di due settimane, poiché potrebbe sovraccaricare il metabolismo corporeo.

Gli integratori per il fegato fanno male? Possibili effetti collaterali e controindicazioni

Trattandosi di prodotti completamente naturali, questi integratori non hanno controindicazioni poiché come accennato i loro componenti sono biocompatibili al 100% e facilmente assimilabili.

Per lo stesso motivo non si può parlare di controindicazioni ma soltanto di precauzioni, che devono essere valutate prima di utilizzare i prodotti.

Bisogna infatti accertarsi che l’individuo non abbia intolleranze alimentari o allergie nei confronti di uno o più componenti.

Anche se questo fenomeno è molto raro, è comunque consigliabile fare impiego degli integratori con estrema cautela durante il periodo della gravidanza e dell’allattamento.

Nella terza età è sempre consigliabile assumere gli integratori dopo avere consultato il proprio medico, tenendo conto comunque che il rapporto rischio/beneficio è del tutto a favore del beneficio.

Lascia un commento

Lo Scrigno Del Benessere
Lo Scrigno Del Benessere

Il blog ideale per la tua salute e il benessere di tutti i giorni

5/5 - (1 vote)