Lo Scrigno Del Benessere

Integratore Acido Folico: Guida ai migliori del 2022. Funzionano?

integratore acido folico

Stai cercando informazioni sugli integratori di acido folico più efficaci e sicuri? Allora sei nel posto giusto!

Gli integratori di Acido Folico sono molto diffusi sul mercato per due motivi principali, il primo perché si tratta di una vitamina molto importante in vari processi vitali e quindi una carenza potrebbe arrecare danni anche seri alla salute, il secondo perché esistono casi particolari nei quali il fabbisogno di Acido Folico è superiore al normale.

L’acido Folico è indispensabile per diversi processi biochimici dell’organismo, come ad esempio costruire gli elementi essenziali delle cellule e formare il rivestimento delle cellule nervose. 

Di solito il fabbisogno quotidiano è coperto dalla dieta, ma in gravidanza, allattamento, se si pratica attività sportive piuttosto intense, nelle donne che stanno facendo una cura di tipo ormonale con estrogeni e progesterone, può essere d’aiuto supportare la quantità di Acido Folico introdotto con la dieta con un integratore. 

In commercio se ne trovano diverse tipologie, ma prima di approfondirli, di seguito trovi una tabella nella quale sono stati inseriti i migliori integratori di acido folico del 2022, le loro principali caratteristiche e il link al sito ufficiale.

migliori integratori acido folico

vita folic solgar

folacin solgar
5/5

ACIDO FOLICO NUTRAVITA

acido folico nutravita
3.8/5

acido folico vegavero

vegavero ferro
3.7/5

erafer

3.6/5

Classifica migliori integratori acido folico

Di seguito invece trovi una lista completa di tutti i migliori integratori di acido folico sul mercato:

Acido Folico: cos’è e dove si trova

L’Acido Folico, anche chiamato folacina, è una vitamina del gruppo B, più precisamente vitamina B9.

Il fabbisogno giornaliero è di 200 microgrammi per gli adulti, e di 400 microgrammi per le donne in gravidanza-allattamento.

L’Acido Folico non viene prodotto dall’organismo, quindi deve essere introdotto con la dieta prestando particolare attenzione al metodo di cottura degli alimenti che diminuisce molto la quota di folati presenti.

Vediamo quali sono gli alimenti che contengono più Acido Folico:

  • Verdure: spinaci, asparagi, broccoli, lattuga e carciofi;
  • Legumi;
  • Frutta: arance, fragole, limoni e kiwi;
  • Cioccolato;
  • Fegato di vitello;
  • Frutta secca: noci e mandorle;
  • Cereali: principalmente il riso;
  • Lievito di birra.

A cosa serve l’Acido Folico

L’Acido Folico è fondamentale per il benessere delle cellule e dell’organismo. Le funzioni principali di questa importantissima vitamina sono:

  • Prende parte alla costruzione delle cellule perché partecipa al processo di sintesi dell’Acido Nucleico e degli aminoacidi.
  • Diminuisce i livelli di omo-cisteina intervenendo nel suo processo biosintetico, questo rappresenta un vantaggio per tutto l’apparato cardiovascolare.
  • Aumenta la fertilità grazie al suo effetto sulle cellule che aumenta le possibilità di concepimento nella donna.
  • Aiuta la formazione di mielina, sostanza che riveste le cellule nervose.
  • Durante lo sviluppo dell’embrione è fondamentale per la formazione delle cellule del tubo neurale, si tratta di quella porzione che origina il midollo spinale e l’encefalo.

Cosa comporta la carenza di Acido Folico

La carenza di Acido Folico può portare stanchezza mentale e fisica, apatia, disturbi del sonno, inappetenza, eccetera.

In normali condizioni la mancanza di Acido Folico comporta:

  • Anemia megaloblastica: si presenta quando oltre all’Acido Folico, c’è una carenza di vitamina B12. Questa carenza ha riflessi sulla sintesi dei globuli rossi nel midollo osseo e di conseguenza compare l’anemia.
  • Alterazioni neurologiche: perdita di memoria e irritabilità.
  • Infiammazione della lingua: con lesioni agli angoli della bocca.
  • Perdita di capelli.

La carenza di Acido Folico nei bambini causa un ritardo della crescita.

La carenza dell’Acido Folico durante la gravidanza può causare difetti alla formazione del tubo neurale del feto e comportare anomalie cerebrali e spinali come ad esempio l’anencefalia, mancanza del cervello nella scatola cranica, o la spina bifida. Possono verificarsi anche malformazioni a carico dell’apparato scheletrico, cardiaco, urinario e di palato e labbra.

Integratori di Acido Folico: cosa sono

Gli integratori di Acido Folico sono quindi indicati per riportare questa importante vitamina a livelli ottimali. La loro formulazione in compresse o bustine comode da assumere le rende ideali per chi ha un aumentato fabbisogno, come ad esempio la gravidanza.

Solitamente questi integratori sono formulati con una combinazione di vitamine e minerali utili a tutto l’organismo, con una particolare attenzione appunto all’Acido folico. La cosa importante è di non superare le dosi consigliate perché anche un sovra-dosaggio può avere effetti indesiderati.

A cosa servono gli integratori acido folico: effetti e benefici

L’Acido Folico, oltre che sotto forma di integratore alimentare è disponibile sotto forma di farmaco, prima di assumerli però è sempre bene chiedere consiglio al proprio medico, per il momento non ci sono segnalazioni di problemi dati dagli integratori Acido Folico, i farmaci devono essere prescritti dal medico e quindi sarà lui a valutare la situazione.

L’integrazione è quindi necessaria quando si presenta un fabbisogno aumentato, oppure in caso di un ridotto assorbimento. Dovrebbero assumere un integratore Acido Folico:

  • Donne in gravidanza: il loro fabbisogno è doppio rispetto a quello normale, dovrebbero quindi assumere 0,4 milligrammi di Acido Folico al giorno.
  • Donne che assumono contraccettivi di tipo orale: questa categoria di prodotti contrastano il normale assorbimento dell’Acido Folico.
  • Se si assumono alcuni farmaci: i barbiturici , la streptomicina e altri farmaci contengono sostanze che distruggono l’Acido Folico introdotto e quindi necessario integrarlo.
  • In caso di patologie gastrointestinali: oppure di sindrome da malassorbimento, come ad esempio la celiachia, perché in questi casi si ha un assorbimento intestinale ridotto di questa particolare vitamina.

Come assumere l’Acido Folico

Una particolare attenzione all’assunzione di Acido Folico riguarda soprattutto la gravidanza. In questo particolare periodo, se si vuole avere l’efficacia maggiore dall’integratore, è necessario assumere l’Acido Folico fin dal periodo che precede il concepimento e anche per tutto il periodo chiamato “periconcepimento” cioè quello intorno alla data, presunta, del concepimento.

L’ideale sarebbe iniziare ad assumere l’Acido Folico nel periodo che va dal 17esimo al 29esimo giorno dopo il concepimento, o comunque entro i 30 giorni che seguono il concepimento. 

Sarà sufficiente una dose quotidiana. Nel caso in cui si abbia familiarità per difetti del tubo neurale la dose può essere aumentata per evitare danni al feto.

Per quello che riguarda l’assunzione di Acido Folico nei casi di anemia o altra patologia, deve essere il medico curante a stabilire la posologia e la modalità di assunzione, nei casi meno gravi solitamente avviane in modo orale, mentre per quelli più importanti, come le anemie gravi, può avvenire tramite soluzione iniettabile.

Integratori di acido Folico: benefici

I benefici dell’assunzione di integratori Acido Folico riguardano le funzioni stesse di questa vitamina, cioè la sua partecipazione a numerosissimi processi cellulari.

Vediamo insieme quali sono i principali benefici dell’Acido Folico:

  • Favorisce la moltiplicazione delle cellule attraverso la sintesi di aminoacidi e acidi nucleici.
  • Partecipa alla costruzione della guaina mielinica, l’integrazione in questo caso può essere efficacie nei casi di deficit neuro-cognitivo o di memoria e patologie di tipo neurologico.
  • Ridurre la formazione di omo-cisteina, si tratta di una molecola collegata al rischio cardiovascolare. L’integrazione può essere efficace anche nei casi di soggetti a rischio di malattie cardiovascolari.
  • Attivare la lipolisi, in altre parole la degradazione dei grassi. Può quindi essere utile per il trattamento dell’obesità.
  • Diminuire il colesterolo nel fegato e nel sangue, probabilmente questo avviene grazie alla sua partecipazione allo smaltimento del colesterolo attraverso gli acidi della bile.
  • Migliora la memoria.
  • Prevenire l’artrite reumatoide.
  • Diminuire il rischio di degenerazione maculare.

Tra gli effetti non ancora provati si possono trovare benefici sulla schizofrenia e sulla depressione e la prevenzione di ictus e cancro.

Eccesso di Acido Folico

È piuttosto difficile trovare conferma di problemi di salute legati ad un eccesso di Acido Folico dato che la quantità in più vengono espulse piuttosto rapidamente tramite l’urina.

È possibile però registrare alcuni casi di sovra-dosaggio che hanno dato sintomi come nervosismo immotivato, tremori, accelerazioni del battito cardiaco e reazioni allergiche. Dosi altissime di Acido Folico nel sangue potrebbero causare problemi di tipo renale, ma come abbiamo detto è molto difficile che succeda.

Quando prendere gli integratori acido folico: dosaggio e approccio corretto

Sul mercato si trovano davvero innumerevoli tipologie di integratori Acido Folico per andare incontro alle esigenze di tutti. Quindi esprimersi sul dosaggio corretto è davvero impossibile.

La cosa importante è quella di leggere sempre con molta attenzione il bugiardino o le indicazioni riportate sulla scatola. 

Come abbiamo visto la dose giornaliera raccomandata per una persona adulta è di 0,2 milligrammi o 200 microgrammi, in base a questi dati è sufficiente sapere ogni compressa quanto Acido Folico contiene e quindi regolarsi di conseguenza in caso di aumentato fabbisogno come ad esempio in gravidanza.

In linea generale comunque bisogna sempre attenersi alle dosi consigliate e, in caso di dubbi rivolgersi al proprio medico curante che saprà sicuramente cosa è meglio fare.

L’approccio corretto, in questi casi, deriva appunto dalla conoscenza del prodotto.

Gli integratori acido folico fanno male? Possibili effetti collaterali e controindicazioni

Gli effetti collaterali se si assumono integratori Acido Folico non sono molto numerosi. Solitamente si manifestano principalmente con disturbi intestinali come:

  • Diarrea;
  • Crampi addominali;
  • Flatulenza;
  • Nausea.

In ogni caso non ci sono riscontri che questi sintomi sono realmente legati all’assunzione di dosi elevate di Acido Folico.

È invece opportuno prestare molta attenzione alla somministrazione di Acido Folico alle persone affette da anemia magaloblastica. Infatti se non è certa la causa di questa anemia, la somministrazione dell’Acido Folico può mascherare i sintomi che potrebbero portare alla diagnosi corretta.

È comunque importante rivolgersi immediatamente al proprio medico curante se l’assunzione di un integratore Acido Folico scatena uno o più dei seguenti effetti collaterali:

  • Rash;
  • Difficoltà respiratorie;
  • Orticaria;
  • Sensazione di oppressione o di dolore al petto;
  • Prurito;
  • Gonfiore al volto, labbra o lingua.

Acido Folico: avvertenze e controindicazioni

Prima di iniziare ad assumere un integratore Acido Folico sarebbe meglio consultare il proprio medico e informarlo se:

  • Si hanno particolari allergie: al principio attivo, agli eccipienti, ad altri farmaci, ad alimenti o altre sostanze;
  • Di cure farmacologiche in atto: altri integratori o fitoterapici che si stanno assumendo, in particolar modo vitamine e fenitoina e dei problemi di salute e malattie delle quali si soffre o si è sofferto;
  • Se si è in gravidanza o si allatta al seno.

Una volta che il medico è a conoscenza di tutti questi fattori può dare dei consigli e accorgimenti di tipo alimentare e dare la posologia corretta da assumere in base alle necessità.

Migliori integratori di acido folico a confronto: recensioni e guida alla scelta

Miglior integratore di acido folico: Erafer +++ 30 Buste

Erafer+++ (clicca qui per scoprire il prezzo),è a base di Rame, Ferro, Vitamina B12 e C, Lattoferrina e Acido Folico in formulazione oro-solubile.

aido folico integratore

Gli ingredienti di Erafer+++ contribuiscono alla formazione dei globuli rossi e dell’emoglobina, riducono stanchezza e fatica e assicurano il trasporto del ferro in tutto l’organismo. Erafer+++ non contiene glutine.

Contiene invece latte e derivati e lecitina di soia. Assumere 1-2 bustine al giorno sciogliendole direttamente in bocca.

Vegavero ferro con acido folico

Naturale al 100% e adatto ai vegani, questo integratore di ferro e acido folico (clicca qui per scoprire il prezzo), è formulato con estratti standardizzati di ingredienti di altissima qualità selezionati per la loro potenza d’azione. 

Gli integratori a base di ferro danno la giusta energia per affrontare la giornata, inoltre garantiscono all’organismo di crescere e svilupparsi correttamente nelle diverse fasi. 

integratore ferro e acido folico

Ferro con acido folico è utile contro l’anemia e per chi segue una dieta vegetariana. Inoltre contiene Acido Folico, indispensabile in gravidanza e per le donne con mestruazioni abbondanti. 

La confezione contiene 120 capsule, la dose giornaliera è di una capsula.

Idi Clositol G75

Glositol G75 (clicca qui per scoprire il prezzo), è un integratore alimentare utile nei casi di ovaio poli-cistico, ma anche per regolarizzare il ciclo mestruale.

integratore vitamina b12 e acido folico

Clositol G75 è formulato con Myo-inositolo che hanno una concentrazione elevata di gymnemici, Vitamina C, E e L-metilfosfato di calcio (forma attiva biologicamente dell’Acido Folico) utile per le donne in età fertile. La confezione contiene 20 bustine monodose. 

La dose giornaliera consigliata è di una bustina da sciogliere in un bicchiere d’acqua, circa 150ml, e assumere un’ora prima di un pasto principale.

Wikenfarma Fertop

Fertop (clicca qui per scoprire il prezzo)è un integratore alimentare con Ferro, Acido Folico, Lattoferrina e Vitamina B12 e C. 

Fertop è utile nei casi in cui c’è la necessità di colmare carenze alimentari o per un fabbisogno aumentato di Ferro nei casi di sideropenia, anemie da carenza di Ferro per perdite di sangue di natura varia, anemie causate da malattie infettive, gravidanza e allattamento al seno. 

integratori di acido folico

Il Ferro è essenziale alla formazione dell’emoglobina e dei globuli rossi che trasportano il sangue in tutto l’organismo e a mantenere funzionale il sistema immunitario. La confezione contiene 30 compresse da 0,7 grammi ognuna.

Naturelan vitamine e acido folico gravidanza

Integratore alimentare di Acido Folico, con calcio, iodio, magnesio e vitamine B, D3 e E

L’Acido Folico e la vitamina B12 forniscono un contributo essenziale per la divisione delle cellule, insieme allo iodio contribuiscono al metabolismo energetico, La vitamina B12 inoltre, promuove e supporta la formazione dei globuli rossi. 

integratori acido folico gravidanza

Vitamine e acido folico gravidanza è appositamente studiato e formulato per le donne che vogliono avere un figlio, donne in gravidanza e che allattano al seno. 

In tutti questi casi il fabbisogno di acido Folico aumenta e una capsula di vitamine e acido folico gravidanza contiene 400mcg di Acido Folico, quindi ideale per tutte le donne che stanno cercando di avere un bambino.

 Ideale da assumere già prima del concepimento e per tutto il periodo necessario, fino all’allattamento. Il calcio e la vitamina D sono essenziali per lo sviluppo osseo-scheletrico, l’Acido Folico per formare il sangue e la crescita delle cellule. 

La confezione contiene 90 capsule e la dose consigliata è di una capsula al giorno da assumere con acqua o succo di frutta.

Lascia un commento

Lo Scrigno Del Benessere
Lo Scrigno Del Benessere

Il blog ideale per la tua salute e il benessere di tutti i giorni

4.5/5 - (2 votes)